Stampa
02
Gen

1 gennaio 2024: abbiamo bisogno di un trattato internazionale sull’intelligenza artificiale per garantire la pace

Il 1° gennaio si celebra la Giornata Mondiale della Pace. Quest’anno è dedicato a un tema di estrema attualità: intelligenza artificiale e pace.

Il messaggio di Papa Francesco, in occasione della Giornata Mondiale della Pace del 1° gennaio 2024, dice espressamente:

«L’immensa espansione della tecnologia deve quindi essere accompagnata da un’adeguata formazione alla responsabilità per il suo sviluppo. La libertà e la convivenza pacifica sono minacciate quando gli esseri umani cedono alla tentazione dell’egoismo, dell’interesse personale, della brama di profitto e della sete di potere. Abbiamo perciò il dovere di allargare lo sguardo e di orientare la ricerca tecnico-scientifica al perseguimento della pace e del bene comune, al servizio dello sviluppo integrale dell’uomo e della comunità»

Il messaggio analizza le conseguenze dell’intelligenza artificiale per l’economia, i diritti umani, il posto di lavoro, le pari opportunità, le operazioni militari, la democrazia, l’istruzione, l’informazione e il diritto internazionale.

Per questo papa Francesco chiede un trattato internazionale. «esorto la Comunità delle nazioni a lavorare unita al fine di adottare un trattato internazionale vincolante, che regoli lo sviluppo e l’uso dell’intelligenza artificiale nelle sue molteplici forme. L’obiettivo della regolamentazione, naturalmente, non dovrebbe essere solo la prevenzione delle cattive pratiche, ma anche l’incoraggiamento delle buone pratiche, stimolando approcci nuovi e creativi e facilitando iniziative personali e collettive».

Chiede infine “che il rapido sviluppo di forme di intelligenza artificiale non accresca le troppe disuguaglianze e ingiustizie già presenti nel mondo, ma contribuisca a porre fine a guerre e conflitti, e ad alleviare molte forme di sofferenza che affliggono la famiglia umana”.

Il testo completo può essere letto su https://www.vatican.va/content/francesco/it/messages/peace/documents/20231208-messaggio-57giornatamondiale-pace2024.html .

Riguardo a questo messaggio, il presidente della PICM, Rafael Rodríguez-Ponga - che è anche rettore dell'Universitat Abat Oliba CEU di Barcellona - ha affermato: «La proposta di un trattato internazionale sull’intelligenza artificiale è eccellente. Ancora una volta il Papa ci indica la strada su una questione veramente attuale. "È evidente che l'intelligenza artificiale influenzerà le nostre vite e, quindi, lo sviluppo delle nazioni e le opportunità degli emigranti".

Negli ultimi anni diverse organizzazioni aderenti alla PICM hanno tenuto seminari di studio sull’impatto dell’intelligenza artificiale.

Per contattarci

Sede Centrale: Calle Bellesguard, 30. 08022 Barcelona. Spain

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Rete sociale

Twitter

Facebook

Flickr